Tronchetto di Natale

Foto 22-12-15 20 35 03

“Chestnuts roasting in an open fire

Jack Frost nipping at your nose…”

Quest’anno l’ho fatto anch’io: ho sperimentato la ricetta del tronchetto di Natale, e devo dire che è davvero molto più semplice di quanto possa sembrare!
Questo è un dolce natalizio che più natalizio non si può ed è decisamente più veloce e fattibile rispetto ai pur ottimi (ed evergreen!) pandoro e panettone. Se, come me, si è “cuochi” beginners e non particolarmente abili o, comunque, con poco tempo a disposizione questo dolce è perfetto!
Lo si prepara in rapidità (in un’ora è fatto tutto, anche ripulita la cucina), volendo lo si può preparare con un paio di giorni di anticipo (si conserva benissimo in frigo), ed è un dolce goloso che si presta ad un sacco di decorazioni. Eh si, perché il tronchetto va (almeno un po’) decorato: bastano un paio di palline natalizie o, quantomeno, un po’ di zucchero a velo (per l’effetto nevicato!) ed il gioco è fatto!

Foto 22-12-15 20 34 39Il mio tronchetto è un classico tronchetto al cioccolato (fondente!) e per dargli un tocco ancora più goloso… l’ho farcito con le amarene Fabbri (lo confesso: il vaso in ceramica bianco e blu è irresistibile). Poi, tagliandolo di sbieco a circa 5 centimetri dalla fine, ho creato l’effetto “ramo”…che ogni tronchetto che si rispetti deve avere!
Unico vero problema: la ganache… ne ho assaggiata tanta, proprio tanta (per capire se andava bene, eh!), ma del resto… è Natale!

Tronchetto di Natale

By 23 dicembre 2015

Foto 22-12-15 20 34 46Ingredienti per 6 persone (volendo anche 8)

  • Prep Time : 60' minutes
  • Cook Time : 10' minutes

Instructions

  1. La base del tronchetto è la pasta bisquit (una specie di pan di pan di spagna); la ricetta la trovate qui (è la stessa delle girelle!).
  2. Per fare la ganache: metto la panna ed il burro in un pentolino e faccio scaldare, fino quasi ad ebollizione. In una ciotola spezzetto il cioccolato fondente e ci verso sopra la panna bollente, mescolando con una frusta per farlo sciogliere. Una volta sciolto bene, metto la ciotola al fresco (anche in frigorifero) per circa 1/2: si deve raffreddare. Quando è ben raffreddato, aziono la frusta e monto il composto per almeno 10'. Ecco fatta la ganache!
  3. Poi preparo la bagna per il bisquit: in una ciotola mescolo dell'acqua e lo sciroppo delle amarene (4-5 cucchiai). La bagna servirà a mantenere morbido ed elastico il biquit.
  4. A questo punto, stendo la pasta bisquit sulla spianatoia, la bagno con la bagna (gioco di parole) e la spalmo con la ganache, lasciando un po' spazio lungo i bordi.
  5. Sul bordo del lato corto, dispongo in fila indiana le amarene e poi avvolgo il tronchetto su sé stesso, dal lato lungo.Foto 22-12-15 20 33 42
  6. Taglio di sbieco una porzione di tronchetto (il ramo) e la accosto lungo il tronco principale.
  7. Con la ganache rivesto tutto il tronchetto, lasciando liberi gli estremi in modo che si veda l'interno. Utilizzando i rebbi di una forchetta, creo l'effetto legno.
  8. Metto in frigorifero a rassodare per almeno 1/2 ora e poi decoro.
  9. Attenzione: se lo si lascia in frigorifero per una notte o per un giorno intero, meglio poi metterlo a temperatura ambiente almeno 1/2 ora prima di mangiarlo, perché la ganache tende ad indurirsi.
  10. Uno spumantino o una bollicina, sono d'obbligo. Buon Natale!
Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*