Rotolo con la Nocciolata

Questo rotolo con la Nocciolata fa ritornare bambini!

Ah…la girella! Ma quanto buona era la merendina degli anni ’80?!? Il primato se lo contendeva con il Buondì, la Fiesta (che è ancora in voga) e la Crostatina. Ricordi di gioventù…
Che poi anche le pubblicità, secondo me, erano migliori. Chi non si ricorda la canzoncina: “la morale è sempre quella, fai merenda con girella“?!? Altri tempi, o forse altro modo di vedere le cose.
Ebbene, nei giorni scorsi tale era il desiderio di una girella… che ho provato a riprodurla!
Chiaramente il risultato ha poco o niente a che vedere con l’originale, però l’idea è simpatica e preparare questo dolcetto è davvero divertente. La vera girella ha una farcitura a base di crema alle nocciole; ho optato per una golosa farcitura a base di Nocciolata, la super crema alle nocciole della Rigoni di Asiago. Attenzione: davvero molto pericoloso lasciare incustodito il vasetto…
Poiché la base del dolce è una specie di pan di spagna (pasta bisquit), il vantaggio è che non si usa il burro (si, ok… la crema alla nocciola compensa…).

Foto 06-02-15 16 56 49

Questo dolce lo si prepara in rapidità ed è molto semplice da realizzare. Una buona idea quindi quando si ha poco tempo, o se si vuole preparare qualcosa assieme ai bambini o se, come il mio caso, si ha una botta di recesso all’età adolescenziale!

Rotolo con la Nocciolata

By 7 Febbraio 2015

Ingredienti per 6-8 persone

  • Prep Time : 30 minutes
  • Cook Time : 10 minutes

Ingredients

Instructions

  1. Per prima cosa bisogna montare gli albumi a neve! Quindi: armarsi di pazienza e di frullino! Io ci aggiungo anche un pizzico di sale (mi hanno insegnato così...).
  2. Mentre gli albumi montano, aggiungere lo zucchero un cucchiaio alla volta (quindi: se si usa la planetaria, mettere un cucchiaio alla volta direttamente nel vaso; se invece si usa un frullino, fermarsi un attimo e aggiungere una cucchiaiata e poi riprendere sino a finire il dosaggio).
  3. In una terrina, sbattere i tuorli con la farina (meglio se setacciata) e la maizena fino ad ottenere un composto spumoso ed omogeneo.
  4. Unire di due composti. Questa è la fase delicata; infatti si rischia di far smontare gli albumi, per evitare ciò bisogna aggiungere un cucchiaio di impasto alla volta con un movimento dal basso verso l'alto (più difficile a dirsi che a farsi!). Mescolare (sempre dal basso verso l'alto) finché non si ottiene un composto omogeneo.
  5. Accedere il forno a 200° e preparare la teglia (la mia è una teglia 30 x 40 cm.) ricoprendola con un foglio di carta forno. Versare l'impasto nella teglia e livellarlo in modo che ci sia uno strato alto 1/1,5 centimetri.
  6. Infornare per 10 minuti, non uno di più non uno di meno!
  7. Sfornare su un piano e coprire la pasta con la stessa teglia (così la pasta rimarrà morbida) finché non si raffredda.
  8. Una volta raffreddata, rifinire i bordi con un coltello affilato e stendere (abbondantemente!) la crema di nocciola.
  9. Arrotolare la pasta dal lato più corto.
  10. Far sciogliere il cioccolato fondente (io lo faccio nel microonde... sarebbe meglio farlo a bagnomaria) e ricoprire il rotolo con uno strato omogeneo e sottile.
  11. Lasciare raffreddare; quando è ben solidificato, tagliare delle Zirelle dello spessore di un paio di centimetri utilizzando un coltello ben affilato.
  12. Buona merenda!
Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + 2 =