Frollini che bontà!

 

Foto 01-12-15 10 24 48

Ma quanto buono è il profumo dei biscotti appena sfornati?!? Quel odorino delizioso che si insinua tra le narici e che… apre una voragine nello stomaco!
Personalmente sono una grandissima mangiatrice di biscotti, mi piacciono tutti: dai wafer ai savoiardi, passando per quelli siciliani alle mandorle. Ma in questo periodo dell’anno, mi trasformo nel piccolo aiutante di Babbo Natale e sforno notevoli quantità di frollini, che poi decoro, impacchetto e regalo agli amici quale piccola strenna natalizia.

IMG_4138Negli anni ho collaudato una formula, secondo me perfetta, della ricetta dei frollini ed è quella che descrivo qui sotto! Questi sono i classici frollini che si ricavano usando lo stampino e chi, come me, da bambina faceva i biscotti di sabbia d’estate al mare, sicuramente non rimarrà indifferente al fascino degli stampini! Ovviamente di stampini nel tempo ne ho acquistati a decine! Li tengo rigorosamente custoditi in una scatola di latta (quella degli stampini appunto!), e dopo l’uso li faccio asciugare con cura sul termosifone per evitare che arrugginiscano. Un po’ maniaca, ecco!

IMG_4155La ricetta è quella base, ma sul tema ci sono una sacco di varianti: al cacao (sostituire 50 g di farina con 50 g di cacao amaro in polvere), alle mandorle (sostituire 100 g di farina con 100 g di farina di mandorle e ridurre il burro a 80 g), alle nocciole (come per le mandorle). Poi ci si può sbizzarrire con le spezie, aromatizzando i biscotti con la cannella, oppure con l’anice stellato, oppure con lo zenzero, oppure con una miscela di spezie. In questo caso il gusto è personale, a me basta un pizzico di spezie ma volendo si può esagerare!

Questi biscotti sono buoni a Natale, ma sono buonissimi tutto l’anno! Ogni occasione è quella giusta per sfornarli: un regalo, come dolce a fine cena o, semplicemente, per il piacere di farlo!

P.S. I frollini a forma di renna li ho ottenuti mettendo sottosopra un omino di marzapane!

Ah…per conservarli, metterli in una scatola di latta si mantengono fragranti per circa 2 settimane.

Biscotti di pasta frolla

By 4 dicembre 2015

Foto 01-12-15 10 25 04 Ingredienti per circa 50 biscotti

  • Prep Time : 50' minutes
  • Cook Time : 10' minutes

Ingredients

Instructions

  1. Munirsi di una ciotola bella capiente. Se possibile, setacciare la farina con il lievito (sarebbe meglio, ma non è indispensabile). Aggiungere lo zucchero e mescolare.
  2. Aggiungere le uova e il burro freddo tagliato a pezzettini. Infine aggiungere la scorza grattugiata del limone.
  3. Mescolare velocemente in modo da amalgamare grossolanamente gli ingredienti. Poi versare il contenuto della ciotola su una spianatoia e, con olio di gomito ma in velocità (il burro non deve surriscaldare), lavorare gli ingredienti fino a formare un panetto.
  4. Mettere il panetto in frigo, coprendolo con la pellicola o con un canovaccio, per almeno 1/2 ora.  Intanto sfogliare la propria rivista preferita!
  5. Trascorso questo tempo estrarre il panetto dal frigo, spolverizzare la spianatoia con della farina e, con l'aiuto di un mattarello, stendere la frolla fino allo spessore di circa 1/2 centimetro.
  6. E adesso: sotto con gli stampini! Magari di varie forme!
  7. Con i ritagli di pasta frolla, formare un nuovo panetto e "stampare" altri biscotti.
  8. Mettere i biscotti sulla teglia del forno, ricoperta con carta forno, ed infornarli per 10' nel forno già caldo a 200°, saranno pronti quando diventeranno belli dorati.
  9. Per decorarli, aspettare che si raffreddino... cosa facile a dirsi, ma quasi impossibile a farsi perché i biscotti appena sfornati sono come le ciliegie: uno tira l'altro!
Print

 

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*