Tzimmes di carote

Lo tzimmes di carote è un piatto della tradizione culinaria ebraica. Una ricetta molto semplice ma buonissima e inusuale se, come me, ami le carote.

Essendo un piatto della tradizione, potrai trovarne tantissime varianti ma sempre con le carote come ingrediente principale.

La cucina ebraica e le sue tradizioni sono un argomento che mi piace molto.
Kosher significa “adatto ad essere mangiato” e l
a cucina ebraica è molto di più di una pietanza nel piatto, è una mappa del passato, una storia infinita impregnata di religione, storia, cultura e vita familiare.

La Kasherut è l’insieme delle leggi che regolano la dieta ebraica e definiscono cosa un ebreo può e non può mangiare, è il filo comune che mantiene la cucina kosher separata dalle altre cucine. I divieti legati al cibo sono profondi, quasi viscerali.

Lo tzimmes è un fantastico piatto ashenazita, quindi degli ebrei dell’Europa centro orientale e viene preparato per lo Shabbat e per le feste in particolare per il Capodanno.

Le carote, che sono l’ingrediente principale dello tzimmes, hanno anche un significato simbolico.
Infatti in lingua yiddish la parola carota si traduce con merren, che significa anche aumentare e considerato che questo piatto si serve a Capodanno potrebbe voler ricordare ai commensali di fare di più nel nuovo anno. Ma le carote affettate ricordano anche le monete e potrebbero quindi essere un simbolo di prosperità.

Lo tzimmes è uno stufato di carote e frutta, una pietanza dolce e saporita che viene usata come contorno (ma è anche un buon piatto unico).
Il piatto diventa ancora più buono se preparato il giorno prima, in modo che i sapori si amalgamino.
La parola tzimmes significa anche complicare una situazione semplice, creare del caos!

Tzimmes di carote

By 2 Marzo 2022

 Ingredienti per 6/8 persone

  • Prep Time : 10' minutes
  • Cook Time : 45' minutes

Ingredients

Instructions

  1. Monda le carote e tagliale a rondelle piuttosto spesse. Sbuccia le patate e tagliale a cubotti.
  2. In un tegame fai appassire la cipolla nel burro. Aggiungi le carote e le patate dolci, le prugne, le albicocche, il miele, le scorze, le spezie, il sale e il pepe.
  3. Quando inizia a sobbollire, abbassa la fiamma e fai cuocere per circa 45’ rimestando di tanto in tanto, finché le carote e le patate diventano morbide.
  4. Assaggia e, se necessario, aggiusta di sale e pepe.
  5. Dev’essere dolce ma non nauseante.
Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − sedici =