Migliaccio napoletano

migliaccioIl migliaccio napoletano è un dolce di Carnevale. Lo sapevi?! Quindi non solo frittelle e crostoli (o frappe o galani), ma anche questa deliziosa torta a base di ricotta e semolino. Il migliaccio viene cotto al forno e talvolta è chiamato anche sfogliata, perché ricorda il ripieno della sfogliatella.

Essendo un dolce della tradizione, troverai un’infinità di versioni. Il migliaccio che ti propongo è abbastanza aderente alla tradizione, anche se ho diminuito il numero delle uova e dello zucchero. La consistenza è cremosa ed il profumo buonissimo; non essendo un dolce fritto, risulta più facilmente digeribile.

 

Il migliaccio è un dolce napoletano che vanta una tradizione molto antica. Lo si preparava già nel Medioevo per l’ultimo giorno di Carnevale ed il nome deriva dal latino migliaccium, che significa pane di miglio. In origine infatti veniva preparato con la farina di miglio ed era salato. Divenne dolce, con l’aggiunta di zucchero, ricotta e  uova, a partire dal 1700.

migliaccioPer profumare il mio migliaccio ho usato la scorza di limone, che ho lasciato in infusione per tutta la realizzazione della crema al semolino e l’essenza di fiori d’arancio, che dona al migliaccio il tipico profumo dei dolci partenopei.

Migliaccio napoletano

By 10 Febbraio 2021

migliaccio Ingredienti per uno stampo da 22 cm

  • Prep Time : 30' + riposo minutes
  • Cook Time : 60' minutes

Ingredients

Instructions

  1. Prepara la crema al semolino: in un pentolino versa il latte e l'acqua. Aggiungi la scorza di limone, il burro e 50 g di zucchero. A fuoco dolce mescola il composto finché burro e zucchero si saranno sciolti. A questo punto aggiungi il semolino e, sempre mescolando, fai rapprendere. Ci vorranno 10'.
  2. Versa la crema al semolino in una ciotola e falla raffreddare.
  3. Nella planetaria -o usando le fruste- monta le uova con lo zucchero finché il composto risulta spumoso. A questo punto aggiungi la ricotta e continua ad amalgamare il tutto.
  4. Togli le bucce di limone dalla crema al semolino ormai raffreddata ed unisci i due composti. Da ultimo aggiungi anche l'essenza di fiori d'arancio.
  5. Ungi ed infarina lo stampo e versa all'interno il preparato.
  6. Fai cuocere nel forno già caldo a 180° statico per un'ora.
  7. Dopo averlo sfornato, lascia raffreddare il migliaccio e poi cospargilo con lo zucchero a velo.
Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − 2 =