Crema spalmabile con fiori di basilico perenne del Kilimangiaro e basilico greco

Foto 18-07-18, 16 06 35

Il connubio tra fiori e formaggi ideato dal contest del Caseificio Tomasoni, è stato una fonte di continue scoperte.
5B7CB855-739B-449F-823F-65BE184D3B1BUna scoperta bella è che i fiori del basilico sono eduli; una scoperta bellissima è che esiste una pianta dal nome evocativo: basilico perenne del Kilimangiaro, che produce fiori non solo eduli, ma anche profumatissimi! Con un profumo tale da lasciare l’aroma nell’aria per giorni interi.
Di certo non è il solito basilico: la pianta del basilico perenne ha le foglioline di un verde molto scuro e piuttosto piccole, il fusto alto e la si trova da Giusi nel suo negozietto di fiori commestibili, laddove ci sono piante dai nomi stranissimi (mai sentito parlare della Monarda?!)
Belle scoperte, eh?!

Ma la scoperta migliore l’ho fatta pensando alle ricette per la sfida ideata dal Caseificio Tomasoni: creare due ricette sul tema fiori e stracchino. La prima ricetta la potete trovare qui, ed ho utilizzato proprio lo stracchino assieme alla lattuga ed ai fiori di calendula.

Foto 18-07-18, 16 03 10

Per questa nuova ricetta invece ho usato la ricotta! Una deliziosa ricotta bio, leggera, buona e morbidissima.
E’ arrivata a casa in un pacco refrigerato, assieme a tanti altri formaggi freschi del Caseificio Tomasoni, formaggi prodotti solo con latte 100% veneto di alta qualità.
Ebbene, nella vasta scelta ho optato per la ricotta perché è un formaggio che amo molto, per la sua cremosità e perché ben si presta alla più svariate ricette, dal salato… al dolce!

Foto 18-07-18, 16 05 03

Considerato che avevo anche una bella pagnotta di pane casereccio, ho pensato ad una crema spalmabile, laddove ho arricchito il dolcissimo sapore della ricotta con il gusto aromatico dei fiori di basilico perenne. I fiori sono rimasti per una notte intera in infusione nell’olio evo, in modo da impregnarlo per benino.
Poi, per accentuare colore e sapore ho aggiunto anche una manciata di foglioline di basilico greco (questo ce l’ho sul terrazzo, ed è una piantina che mi dà un sacco di soddisfazione).
Un bel giro nel minipimer e la crema spalmabile è subito pronta!

Foto 18-07-18, 16 35 32

Una ricetta semplicissima, ma proprio d’effetto per una crema spalmabile home made talmente buona che la si può mangiare anche così com’è! Perfetta per l’aperitivo o per una merenda… fiorita.

Crema spalmabile con fiori di basilico perenne del Kilimangiaro e basilico greco

By 18 luglio 2018

Foto 18-07-18, 16 35 07 Ingredienti per 2/3 persone

  • Prep Time : 5' + infusione minutes

Ingredients

Instructions

  1. Per prima cosa, mettere i fiori del basilico perenne (in alternativa si possono utilizzare fiori di basilico) in infusione nell'olio evo per una notte.
  2. Inserire nel minipimer la Ricotta Bio Tomasoni, l'olio ed i fiori, le foglioline di basilico ed un pizzico di sale. Azionare.
  3. Avrete la vostra crema spalmabile pronta in un batter d'occhio.
Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*