Ilija Peijc e l’arte del pesce

foto-24-09-16-17-00-03

Immaginate, ad un certo punto, di svoltare a destra e di ritrovarvi su di una strada poco trafficata. Da un lato il bosco e dall’altro un tappeto erboso, di un verde che più verde non si può e curato con una perfezione maniacale.
Siamo a Tarvisio, estremo avamposto a Nord Est, e quella strada lungo la piana del Priesnig tra il bosco ed il campo da golf, conduce al Ristorante del Golf Club gestito dallo Chef Ilija Peijc.
Il nome tradisce le sue origini croate, ma questo Chef è l’incarnazione della Mitteleuropa ed è proprio qui, tra i tre (ex) confini che la sua arte trova la giusta collocazione. Perché, in fin dei conti, la cucina quando arriva a certi livelli, rasenta l’arte.

foto-24-09-16-16-50-22Il menù proposto dallo Chef Ilija per questo pranzo organizzato dalle Delegazione di Udine,  dell’Accademia Italiana della Cucina è stato un menù a base di pesce. E, sebbene mangiare pesce in mezzo ai boschi possa sembrare un po’ strano, il risultato è stato davvero sorprendente!
Metodi di cottura inusuali ed una particolare attenzione all’impiattamento delle pietanze, il tutto in un ambiente (il ristorante è stato rinnovato nel 2012) che nulla ha a che vedere con il classico chalet di montagna ma, anzi, c’è un arredo che fa l’occhiolino al design di tendenza con una bella vetrata sul campo da golf e sui monti.

Ma, bando alle ciance, cos’ha servito lo Chef Ilija agli affamati commensali?! Oltre ad un ricco buffet di benvenuto (del quale ricordo con piacere una tartina all’acciuga con pane all’arancio), gli antipasti hanno visto l’alternarsi di tre tipologie di pesce, con tre metodi di cottura diversi!

foto-24-09-16-16-50-55Un’iniziale ricciola tataki (quindi un pesce “di lisca”), servita su di una purea di patate rosse (quelle tipiche del tarvisiano) cotte nel fieno. Il piatto viene servito coperto da una pellicola (si proprio una pellicola Domopack), ebbene, alzando la pellicola si sprigiona un piacevole, per quanto acre, profumo di fumo. E’ l’affumicatura del pesce, che in questo modo viene mantenuta fino al momento in cui il piatto giunge in tavola.
Poi un ottimo polpo grigliato (quindi un mollusco) con una salsa di pomodori bruciati (bruciati?!! Si, bruciati e buonissimi!). La corretta grigliatura rende il polpo tenero e saporito.
Infine la papilotte di gamberi (pertanto un crostaceo) ossia dei gamberi in tempura serviti con una piccante salsa Tai. Particolarissimo il servizio, posto che i gamberi, infilzati in degli spiedini (che agevolano la masticazione) vengono portati in tavola in piccoli tronchi di legno (il mio animo bricoleur ha avuto un momento di gioia! Ovviamente proverò a costruirli anch’io!!).

foto-24-09-16-16-50-32

Come primo piatto dei paccheri di Mancini (un ottimo pastificio marchigiano), con un ragout di tonno. Più che un ragout tradizionale, il condimento consisteva in una dadolata di tonno e verdure di stagione, dove ogni componente manteneva il proprio sapore in un insieme davvero gustoso.

foto-24-09-16-16-50-10Quindi, come secondo piatto, un salmerino al forno con julienne di rape e delle gocce di purea di mela. Piatto davvero delicato ed inusuale (il salmerino, diciamolo pure, non è esattamente un piatto comune), tra tutti è forse quello che ho apprezzato di meno. Probabilmente ero già sazia!

Ma l’apoteosi è arrivata con il dolce: limone, liquirizia e camomilla questo il nome della suggestione (perché il tutto era davvero suggestivo) che è stata servita.
In un piatto tre quenelle, di cui due realizzate con una panna cotta alla liquirizia e quella centrale con il gelato alla camomilla, accompagnate da delle zeste di limone. Un’esplosione di sapori unica e perfetta.

foto-24-09-16-16-50-03

Fiumi di vino bianco (ed autoctono) hanno accompagnato le libagioni! Prosit!

Questo il link del ristorante: Ristorante Ilija Golf Club!

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

2 Responses to Ilija Peijc e l’arte del pesce

  1. Luca

    Confermo che il posto merita una visita.
    Antipasti e primo piatto veramente ottimi!

    • Annalisa - Manca il Sale

      Grazie Luca! Era tutto molto buono e curato, il dolce eccellente!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*