Broccolo, uvetta e pinoli

Foto 12-01-15 14 16 31

Sarà che a me i cavoli piacciono proprio, figli dell’inverno, saporiti e colorati! E mi piacciono in tutte le varianti: cavoli, cavolini, cavolfiori, cappucci, broccoli e verze!
Li considero belli anche sotto il profilo estetico, sia nella forma che nel colore. Ultimamente ne ho comprati sia di un bel verde squillante (il broccolo romanesco, che ho usato in questa ricetta) ed anche di un romantico color viola (il cavolfiore Violetto di Sicilia).
E poi… fanno bene alla salute! Sono ricchi di fibre, di minerali (calcio, ferro, fosforo e potassio), di vitamine (C, B1 e B2) ed hanno proprietà antiossidanti e depurative; insomma, il top dell’alimentazione sana!
Ehm…quasi il top…perché un problemino ce l’hanno (e lo danno!) anche i cavoli…sì insomma…in cottura sprigionano un odorino non proprio piacevolissimo…
Al proposito, seguendo i consigli della nonna, ho provato vari metodi per ovviare al problema “puzza di cavolo”: latte nell’acqua di cottura, patata nell’acqua di cottura, tazzina di aceto posizionata sopra la pentola, fetta di pane imbevuta nell’aceto messa sopra il coperchio… Maga Magò mi fa un baffo!
Ebbene, l’odore si è propagato a prescindere e, secondo me, l’unico metodo valido per cuocere i cavoli senza dover dopo lavare la tende (che si sono impregnate!) è quello di aprire la finestra della cucina, evitando quindi le giornate di pioggia e nebbia (tanto in circa 15 minuti sono cotti)!

La ricetta che propongo è davvero semplice! Si tratta di un valido contorno ma, perché no, lo si può presentare anche come antipasto essendo un piatto agrodolce e versatile; servito già porzionato nei piattini o nelle ciotoline, sarà un perfetto apripista! Da ultimo… lo si può utilizzare per condire una goduriosa pasta!!

Broccolo, uvetta e pinoli

By 15 Gennaio 2015

Dose per 6 persone

  • Prep Time : 30 minutes
  • Cook Time : 10 minutes

Ingredients

Instructions

  1. Mettere l'uvetta in ammollo nell'acqua tiepida.
  2. Lavare il cavolo e dividerlo in cimette. Mettere le cimette nella vaporiera (io la uso tantissimo per cuocere le verdure; non avendola si può cuocere anche in acqua) e, da quando inizia il bollore, far cuocere per almeno 10 minuti. Per capirsi: deve diventare morbido, ma non del tutto cotto. Ah... intanto arieggiare!!
  3. Levare le cimette dalla vaporiera e farle raffreddare.
  4. In una pentola mettere un filo d'olio evo, far scaldare e aggiungere le cimette di cavolfiore. Dosare un pizzico di paprika (questione di gusti: se piace piccante metterne in abbondanza! Io preferisco la paprika al peperoncino, ma si può utilizzare anche quest'ultimo), salare. Aggiungere i pinoli e l'uvetta (ben strizzata) e far cuocere a fuoco vivace (attenzione!!) per una decina di minuti.
  5. Pronto!
Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − 1 =