Burrata spumosa e gamberi

Poco tempo?!? Gente a cena?!? Voglia di far bella figura senza impazzire?!?

 

2014-12-30 21.17.34

E allora: gamberi e burrata spumosa; in assoluto l’antipasto o stuzzichino da aperitivo n.1 per rapidità e facilità d’esecuzione. E poi, diciamolo, fa anche chic!
L’unica cosa da fare (o quasi l’unica) è comprare la burrata e i gamberi! Viene molto buono anche con le code di mazzancolle… nell’eventualità che i gamberi siano terminati.
Meglio non usare i gamberi surgelati (io con i surgelati non ho un gran rapporto!), quelli freschi sono molto più saporiti!
Ovviamente accompagnare con un buon vinello, meglio una bollicina.

Burrata spumosa e gamberi

By 21 dicembre 2014

Dosi per 2:

  • Prep Time : 30 minutes
  • Cook Time : 5 minutes
  • Yield : 2 piatti

Ingredients

Instructions

  1. Sgusciare i gamberi (attenzione al budellino nero, mi hanno insegnato a toglierlo con un bisturi… andrà bene anche un coltellino affilato).
  2. Ungere una padella con un filo d’olio e fare scottare i gamberi salandoli, pepandoli e aggiungendo il rametto di timo spezzettato.
  3. A questo punto, con il frullino ad immersione (se non lo avete: compratelo!), frullare la burrata aggiungendo un cucchiaino d’olio e un cucchiaio d’acqua per emulsionare. Verrà spumosissima!
  4. In una fondina o in una coccottina (ce ne sono di bellissime in vendita), mettere la burrata e sopra adagiarvi i gamberi.
  5. Grattugiare la buccia di un limone (o di un lime). Et voilà!

C’è un unico problema: finiscono in due bocconi!

Print
Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

6 Responses to Burrata spumosa e gamberi

    • Annalisa - Manca il Sale

      Grazie Elena!!

  1. Fabio

    Piatto facile,veloce,di grande effetto.Grazie.

    • Annalisa - Manca il Sale

      Grazie Fabio!! Sono contenta che ti sia piaciuto! Enjoy! ;-)

  2. Barbara

    Gran successo domenica scorsa, con il timo fornito direttamente da Annalisa!!

    • Annalisa - Manca il Sale

      Yuppiiiiii!!! Brava Barbara!
      Il timo fresco, in effetti, fa la differenza!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*